Rebirthing e Regressione

reb01

reb02

cornice03

Il Rebirthing fa parte di un contesto più ampio che è quello della Metamedicina, cioè di tutto ciò che va al di là della medicina tradizionale, incentrando il lavoro sulla ricerca del fattore responsabile dei disturbi. E' assodato infatti che non vi è alcuna manifestazione priva di cause, che ogni causa produce effetti che a loro volta generano nuove cause e ancora più numerosi effetti. Occorre dunque riconoscere e accettare che i nostri pensieri, i nostri sentimenti e i nostri comportamenti hanno creato le situazioni felici o infelici nelle quali ci troviamo. Ogni pensiero ha infatti una sua frequenza vibrazionale e quando ci ammaliamo non è per disgrazia o per caso, ma è la risultante di pensieri spesso 'inconsci' che abbiamo nutrito per anni. Ormai è largamente accettato da tutti i medici lo stretto legame esistente fra tensioni fisiche ed emotive e malattie specifiche (ad es la preoccupazione sul lavoro può dare problemi alle gambe, cioè simbolicamente a quella parte del corpo che ci fa 'andare avanti'). Sia che ne siamo consapevoli o meno, c’è un legame indissolubile fra Malattia, Guarigione e Potere Personale. Tre principi basilari vanno tenuti sempre in considerazione: 1 la nostra Biografia ( i nostri pensieri, le nostre parole, le nostre azioni) influenza la nostra Biologia ( salute o malattia) ; 2 il nostro Potere Personale è collegato alla Salute; 3 Solo noi possiamo aiutare noi stessi a Guarire.. Perciò cercare dentro di noi l'elemento responsabile del nostro malessere, prenderne consapevolezza e agire di conseguenza, è una tappa fondamentale nel processo di guarigione.
Il Rebirthing che letteralmente significa ri-nascita è una tecnica di respiro consapevole che lavora sulle emozioni conflittuali rimaste in sospeso, come la rabbia, la paura, i sensi di colpa, la vergogna, il panico, le fobie, il disagio di vivere ecc. , affinchè possano essere gestite e trasformate senza che condizionino tutta la nostra esistenza. La tecnica venne sviluppata da Leonard Orr, all’inizio degli anni70, in California. Orr chiamò l’esperienza Rebirthing, sia perché le persone dopo una seduta di Rebirthing si sentono come rinate, sia perché con la respirazione collegata possono emergere ricordi di eventi legati alla nascita. A ben pensare, la mente e il respiro svolgono le funzioni più importanti dell’organismo umano. Sono attivi 24 ore al giorno, volontariamente o involontariamente. Il respiro è l’energia mentale e il semplice atto respiratorio è di fatto il migliore guaritore del corpo fisico; inspirare consapevolmente nuova energia vitale nel corpo serve a ripulire il sistema nervoso e quello circolatorio, a nutrire le cellule e gli organi, nonché a pulire e riarmonizzare l’ Aura umana, cioè il nostro corpo energetico che viene anche chiamato corpo emotivo.
Il Rebirthing lavora sulla memoria emozionale del sistema limbico e su tutte le conclusioni registrate a livello cellulare. Tali conclusioni vengono immagazzinate come Ripetibili o da Evitare. Un esempio semplice: se noi cacciamo via, con una scopa, un animale che si è introdotto in casa, esso registrerà che: scopa=pericolo; quindi da evitare… La prossima volta che l’animale ci vedrà con una scopa in mano, scapperà automaticamente. Noi esseri umani, con un sistema nervoso ancora più elaborato, abbiamo una infinità di 'frasi registrate' nella memoria cellulare ed emozionale. Per fare qualche esempio: nessuno mi capisce; l'amore porta dolore=è meglio non amare; devo sempre cavarmela da solo; il mondo è dolore; la vita è tristezza e disperazione; nessuno mi ama; sono un fallimento; non sono all’altezza di..; perdo tutti coloro che amo; non merito nulla… eccetera. Queste “dichiarazioni” condizionano tutta la nostra vita e la nostra esistenza.
Dobbiamo ricordare inoltre che le nostre emozioni, i comportamenti, gli atteggiamenti, la personalità, il carattere sono tutti veicolati dal corpo che è alla base di questa piramide. Il Rebirthing aiuta a Riprogrammare queste ‘dichiarazioni' registrate in maniera più positiva per te. La respirazione è alla base di ogni Guarigione e ciascuno di noi possiede un incredibile potenziale nei propri polmoni, che può utilizzare per vivere in salute e gioia.
Ogni seduta di Rebirthing si suddivide in due fasi: il respiro vero e proprio e la condivisione delle emozioni. Un ciclo energetico compiuto di solito richiede la respirazione collegata per una o due ore e prevede almeno 10 sedute da svolgersi in gruppo o individualmente. In entrambi i casi l’ambiente sarà accogliente e confortevole, con l’utilizzo di musiche adatte a facilitare il riemergere delle emozioni conflittuali. E’ meglio, perciò, farlo con un insegnante di respiro, un Rebirther esperto che ti aiuta a superare le emozioni forti, o le sensazioni fisiche che si possono verificare e riporta la tua attenzione alla respirazione quando te la dimentichi. Il Rebirther esperto ti aiuta a sentirti al sicuro, contenuto emotivamente e fisicamente, così che tu possa superare paura o dolore. La sua presenza è molto utile anche perchè, data la sua esperienza con la respirazione consapevole, esso ti arricchisce automaticamente con la sua dimensione di energia vitale pura. Sappi che respirare è totalmente sicuro e innocuo. La tua energia vitale è totalmente sicura e innocua. Invece, i tuoi pensieri e la tua mente, potrebbero non esserlo altrettanto, creando tensioni e malesseri. Ma ovviamente, continuando a respirare e a rilassarti, anche le tue emozioni e la tua mente si rilassano, e diventano calme e ‘inoffensive’. La padronanza del respiro è una porta d’accesso alla padronanza di sé. Durante il percorso delle dieci sedute ci si consapevolizza sulle “dichiarazioni” emerse che verranno riprogrammate; si lavora inoltre sul triangolo del dramma : vittima, carnefice, salvatore e su altri temi essenziali dell’esistenza, come blocchi sessuali, psichici e fisici.
Solo voi potete aiutare voi stessi a guarire! Curare e guarire non sono la stessa cosa..Curare un sintomo senza risalire alla causa vera che lo ha generato è come disinserire l’allarme antifumo dopo che si è rilevato un focolaio d’incendio, senza andare a scoprire la causa che lo ha generato. Ciò può portare solo alla scomparsa temporanea del malessere che potrebbe ripresentarsi nuovamente sotto un'altra forma. La guarigione invece è qualcosa che viene dall'interno di noi ed è duratura. Per riprendere le parole di Leonard Orr, che sperimentò per primo gli innumerevoli effetti benefici di essa, :” La cosa più positiva che ho imparato, insegnando a respirare agli adulti, è che il meccanismo respiratorio è ‘riparabile’, e che perfino il trauma della nascita può essere risanato”.

LA REGRESSIONE IPNOTICA

L'ipnosi regressiva è una tecnica affine alla psicoterapia e alla psicoanalisi tradizionale.
Quando eventi traumatici, consci o rimossi, sono portati in superficie, interpretati e integrati attraverso l'utilizzo di tale metodica, di solito si osserva un miglioramento clinico dei sintomi psicologici o fisici.
La regressione, ottenuta tramite il rilassamento rapido (induzione rapida) o graduale dell'individuo, allarga il campo alle possibilità di guarigione facendo riemergere, talvolta, ricordi di vite precedenti.
Il paziente ha così l'opportunità di sanare le proprie ferite emotive rilette in chiave differente e guarire.
Negli incontri di gruppo si lavora su una problematica a tema esposta da ciascun partecipante affinché venga consapevolizzata e sanata durante la regressione.
Nelle sedute individuali, dopo un colloquio iniziale, il conduttore decide insieme al paziente la tematica su cui focalizzare l’attenzione, pur essendo chiaro ad entrambi che l’inconscio del paziente lo guiderà fin dove il paziente può spingersi, per sanare o risolvere un problema. Ogni seduta individuale ha una durata di un’ora e mezza circa; la seduta in gruppo dura 2-3 ore circa, con un momento dedicato alla regressione vera e propria e un momento dedicato alla condivisione e rielaborazione del vissuto emerso.
E’ importante sottolineare come la regressione ipnotica sia totalmente sicura e innocua, perché il nostro inconscio, nella sua infinita saggezza, fa emergere solo ciò che ciascuno di noi può reggere a livello fisico e psichico e solo ciò che ci serve per la nostra guarigione, crescita ed evoluzione.

reb03

reb04

reb05

reb06