Sabato 10 dicembre, presso il palazzo Carratello, in via dei Martiri 5, si terrà un incontro dal titolo “La simbologia del corpo: impariamo a leggerla e interpretarla”. L’evento è stato organizzato dall’associazione culturale Terzo Millennio di Santa Croce Camerina e prevede l’intervento della dottoressa Tamara Sessa in qualità di relatrice. Laureata nel 2008 in Fisioterapia, la dottoressa Sessa si occupa da oltre vent’anni di metamedicina, cioè di tutto ciò che va oltre la medicina tradizionale. Il suo lavoro è incentrato sulla ricerca del fattore responsabile di malattie e disturbi fisici e psichici. Dal 2004 tiene incontri e conferenze in diverse regioni d’Italia, su alcuni temi come: paure, ansie, fobie, panico, sensi di colpa, rabbia, disagio di vivere e modi con cui superarli; sulla medicina psicosomatica e il rapporto mente-corpo; sul Reberthing, inteso come tecnica di guarigione e respiro consapevole; sul massaggio inca Qhaqhoy. Sabato la dottoressa Sessa interverrà per “mettere in evidenza i sintomi fisici attraverso una visione simbolica ed olistica che tiene conto del rapporto fra mente, corpo e psiche. Gli argomenti trattati saranno numerosi: dalla comprensione del dolore alla simbologia del corpo e delle sue manifestazioni di squilibrio; dalla presa di coscienza dei vissuti emotivi, causa di recidive nelle malattie croniche, all’utilizzo di strumenti come il Rebirthing”. Tutti i soci, gli amici e i simpatizzanti sono invitati a partecipare. L’incontro comincerà alle 17.30.
Articolo apparso l'8 dicembre 2016 su www.santacroceweb.com a cura di Paolo Mandarà

cornice01

Il Rebirthing si è sviluppato a metà degli anni Settanta negli Stati Uniti grazie a Leonard Orr, un ricercatore statunitense di discipline olistiche, nato e cresciuto a Walton, New York, che “riscopre”, negli anni ’60, una antica forma di respirazione proveniente dalle tecniche del Pranayama, volgarmente definito lo “Yoga del respiro”.
Da circa una trentina d’anni si è poi diffuso in molti paesi dell’occidente, come un metodo di crescita personale basato sull'utilizzo del respiro.

L'articolo continua qui.

lanimaneipiedi01

cornice02

Il romanzo, tratto da una esperienza reale, si snoda su due binari che, sebbene distinti, si incrociano: da una parte il racconto di un viaggio nelle terre dei Nativi Americani a contatto diretto con le loro tradizioni, i rituali, le cerimonie sacre; dall’altra parte un viaggio dentro se stessi per prendere consapevolezza delle proprie emozioni, paure, ma anche della forza interiore che ciascuno di noi possiede.

...continua a leggere L’Anima nei Piedi